Termini & Condizioni

PREMESSA 

Le presenti Condizioni di Viaggio disciplinano il servizio di trasporto passeggeri su gomma in ambito nazionale ed internazionale effettuato dalla Soc. PINTOUR SCARL ,  P.I/C.F. 06565461214, con sede legale in Pimonte Via Castellammare 18 – 80050 PIMONTE (NA)  – tel.& fax. 081 8792645 

RIMBORSO 

Qualora il passeggero rinunci al trasporto, potrà richiedere il rimborso tramite E-mail o tramite il call Center. Il passeggero avrà diritto al rimborso pari al 70% del prezzo corrisposto. La domanda di rimborso dei biglietti va comunicata almeno 48 ore prima dell’orario di partenza. Le richieste di rimborso pervenute oltre tali termini non verranno accettate. Il rimborso o riaccredito non è ammesso per i titoli smarriti, deteriorati, già sospesi per cambio data, cambio orario. Il rimborso del titolo di viaggio verrà effettuato entro tre mesi dalla data di ricezione della richiesta. Il vettore non è tenuto al rimborso della parte del biglietto non fruita a causa di impossibilità a proseguire il viaggio da parte del passeggero, dovute al mancato rispetto da parte di questo delle disposizioni di legge, ovvero per causa imputabile al medesimo (ad esempio se non si ripresenta all’appuntamento fissato dopo la sosta di ristoro ovvero deve scendere dall’autobus per motivi personali o di salute ovvero viene fatto discendere dal personale di bordo o dall’autorità per molestie o ubriachezza etc).

NORME COMPORTAMENTALI E RESPONSABILITA’ DEL PASSEGGERO 

Il cliente è chiamato a collaborare con l’Azienda per la sicurezza del viaggio ed il miglioramento della qualità del servizio, rispettando le disposizioni in vigore per l’accesso ai mezzi e alle strutture. L’utenza che fruisce dei servizi erogati dall’Azienda è obbligata a tenere una condotta, per sé e per gli altri, improntata alle regole della buona educazione e comunque che rispettino le comuni regole del vivere civile. A bordo dell’autobus, il viaggiatore è tenuto al rispetto delle istruzioni impartite dal personale conducente e di accompagnamento e, in ogni caso, delle seguenti regole di carattere generale: 

• divieto di parlare o distrarre in altro modo il conducente durante la guida dell’autobus; 

• divieto di arrecare disturbo agli altri passeggeri; 

• obbligo di occupare un solo posto a sedere; 

• obbligo di indossare le cinture di sicurezza ed eventuali altri dispositivi di ritenuta; 

• obbligo di rispettare la pulizia dell’autobus e delle attrezzature ivi presenti;

 • divieto di compromettere in qualsiasi modo la regolarità e la sicurezza del viaggio e il livello del servizio.

  • È  vietato fumare all’interno dell’autobus. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge.
  • Il personale aziendale viaggiante non ammetterà a bordo passeggeri in evidente stato     di ubriachezza o che siano di disturbo alla regolarità del servizio, ricorrendo, se del caso, anche all’intervento delle Forze dell’ordine.
  • Il passeggero deve uniformarsi alle richieste ed agli avvertimenti che il personale aziendale viaggiante decidesse di fare osservare per la sicurezza del viaggio e dei passeggeri, rispondendone civilmente in caso di inottemperanza, qualora da tale inottemperanza derivasse danno al mezzo di proprietà della Società o agli altri passeggeri.
  • Il passeggero deve usare le precauzioni necessarie e vigilare alla sicurezza ed incolumità propria e delle persone e/o cose sotto la sua custodia.
  • Il vettore non risponde dei danni provocati a sé o agli altri passeggeri da qualsiasi comportamento dell’utente illecito o comunque non conforme alle regole dell’ordinaria diligenza.
  • Il personale aziendale viaggiante è autorizzato a fare scendere dall’autobus (se del caso con l’intervento delle Forze dell’Ordine) i passeggeri che tengono un comportamento scorretto o comunque molesto, senza che nulla possano pretendere a titolo di rimborso per il percorso ancora da effettuare, con riserva di ogni azione di rivalsa per gli eventuali danni arrecati al mezzo od al servizio

DIRITTI DEI PASSEGERI

Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il “regolamento”) entra in vigore il 1° marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus all’interno dell’Unione europea. In linea di principio, il regolamento si applica ai “servizi regolari” (in altri termini i servizi forniti con una frequenza determinata e su un itinerario determinato e in cui l’imbarco o lo sbarco dei passeggeri hanno luogo presso fermate prestabilite).

I seguenti diritti fondamentali saranno applicabili a tutti i servizi regolari, indipendentemente dalla distanza prevista del servizio: 

ï condizioni di trasporto non discriminatorie,

 ï accesso al trasporto di persone con disabilità e a mobilità ridotta senza oneri aggiuntivi e risarcimento finanziario per la perdita o il danneggiamento delle attrezzature che ne agevolano la mobilità, 

ï norme minime in materia di informazione dei passeggeri prima e durante il viaggio, nonché informazioni di carattere generale sui loro diritti,

 ï sistemi per la gestione dei reclami accessibili a tutti i passeggeri, appositamente predisposti dai vettori;

 ï organismi nazionali indipendenti in ogni Stato membro incaricati di garantire l’applicazione del regolamento e, se del caso, di imporre sanzioni. Inoltre, i seguenti diritti valgono per servizi regolari in cui la distanza prevista è di 250 km o superiore (in appresso: servizi regolari su lunghe distanze): 

ï risarcimento e assistenza in caso di decesso, lesioni, perdite o danneggiamento derivanti da incidenti,

 ï informazioni in caso di cancellazione del servizio o di un ritardo alla partenza, 

ï diritto di rimborso del 70% del  costo completo del biglietto o reinstradamento su percorso alternativo in caso di cancellazione o di ritardo prolungato, 

ï assistenza adeguata in caso di cancellazione o di ritardo prolungato (applicabili solo se la durata prevista del viaggio è superiore a tre ore), 

ï assistenza specifica senza oneri aggiuntivi, alle persone con disabilità e alle persone a mobilità ridotta sia nelle stazioni degli autobus, sia a bordo dei veicoli. Tuttavia, gli Stati membri possono, su una base trasparente e non discriminatoria, concedere una deroga a tali diritti supplementari nel corso di servizi puramente nazionali regolari per un periodo non superiore a quattro anni, rinnovabile una volta (per un massimo di otto anni). Infine, gli Stati membri possono in modo trasparente e non discriminatorio, concedere una deroga all’applicazione dell’intero regolamento per un periodo non superiore a quattro anni, rinnovabile una volta (per un massimo di otto anni) laddove una parte significativa di servizi regolari, che preveda almeno una stazione di fermata, sia operata al di fuori del territorio dell’Unione europea.

PRIVACY

I dati personali relativi ai viaggiatori verranno trattati da PINTOUR  su supporto informatico e cartaceo, nel pieno rispetto del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, secondo principi di correttezza, liceità e trasparenza, per finalità strettamente connesse e funzionali alla gestione del titolo di viaggio ed all’erogazione del servizio di trasporto. Ai viaggiatori spettano i diritti ex art. 7 D. Lgs 196/2003 che potranno essere esercitati rivolgendosi al numero telefonico 0861.1991900 specificando all’operatore la natura della richiesta. 

Responsabilità del vettore e del passeggero

 La responsabilità del trasportatore copre i danni fisici causati al viaggiatore dal momento della salita nei pullman fino alla discesa, queste due azioni comprese, salvo i danni causati per colpa del viaggiatore o dalla natura speciale del bagaglio o del suo imballaggio. I vettori non si assumono responsabilità alcuna per ritardi o interruzioni del servizio o mancate coincidenze, se derivate da cause a loro non imputabili, come scioperi, maltempo, problemi di traffico, di percorribilità delle strade, di controlli dell´Autorità, ecc. In caso di cancellazione o un ritardo alla partenza dal capolinea per oltre centoventi minuti o in caso di accettazione di un numero di prenotazioni superiore ai posti disponibili, il vettore provvederà a una delle due seguenti soluzioni: 1)continuazione o reinstradamento verso la destinazione finale, senza oneri aggiuntivi e a condizioni di simili, come indicato nel contratto di trasporto, non appena possibile; In caso di impossibilità ad offrire una soluzione  il vettore provvederà al rimborso del 50% del prezzo del biglietto, Tale somma sarà corrisposta entro un mese dalla presentazione della richiesta di risarcimento. Quando l’autobus diventa inutilizzabile durante il viaggio, il vettore assicura o la continuazione del servizio con un altro veicolo dal luogo in cui si trova il veicolo inutilizzabile o il trasporto dal luogo in cui si trova il veicolo inutilizzabile verso un idoneo punto di attesa e/o una stazione da cui il viaggio possa proseguire. In caso di ritardi superiori a 90 minuti, sarà fornita ai passeggeri la ragionevole assistenza con generi di conforto in funzione dei tempi previsti di attesa e dell’oggettiva possibilità di reperimento in loco; in alternativa, il passeggero sarà indennizzato con un importo pari al 50% del biglietto pagato, ove il ritardo sia imputabile al vettore. In caso di incidente derivante dall’utilizzo di autobus, il vettore presta un’assistenza ragionevole e proporzionata per le esigenze pratiche immediate del passeggero a seguito dell’incidente stesso. Tale assistenza, ove necessario, prevede la sistemazione, cibo, indumenti, trasporto e la prima assistenza. L’assistenza prestata non costituisce riconoscimento di responsabilità. Per ciascun passeggero, il vettore può limitare il costo complessivo dell’alloggio a 80 € a notte e per un massimo di due notti. Il passeggero è tenuto a risarcire tutti i danni ed i guasti che abbia causato ai veicoli, agli oggetti ed ai locali utilizzati per realizzare il servizio.

BAGAGLIO

Tutti i passeggeri hanno diritto a trasportare gratuitamente 1 bagaglio a mano e 1 bagaglio da stiva. Il personale di bordo sarà lieto di aiutarti nella sistemazione dei bagagli nell’apposito compartimento.Al fine di rendere tale operazione rapida e semplice ti chiediamo di leggere le informazioni seguenti:

  • bagaglio a mano (dimensioni max 42x30x18 cm, peso max 5kg) – custodito sotto la propria responsabilità dallo stesso passeggero
  • bagaglio da stiva (max. 80x50x30 cm, peso max. 20kg).

Ti consigliamo di apporre preventivamente sul bagaglio un’etichetta personale identificativa con nome, cognome e indirizzo per facilitare le operazioni di recupero a destinazione dal vano bagagliaio.
Attenzione.

  • Per ragioni di sicurezza è importante riporre il bagaglio a mano in modo da non ostruire le vie d’uscita (utilizza le cappelliere o lo spazio sotto il sedile).
  • Tutti i bagagli devono essere muniti di tagliando identificativo Marozzi (forniti in agenzia o dal personale di bordo in caso di titoli acquistati on-line)

Bagaglio aggiuntivo
Nei limiti della disponibilità di spazio, ciascun passeggero può portare con sé un secondo bagaglio da stiva aggiuntivo. Quest’ultimo non deve superare le dimensioni consentite per il bagaglio da stiva e non deve pesare più di 20 kg. Il trasporto di tale bagaglio aggiuntivo (se possibile per il viaggio in questione) prevede un costo di € 5,50 da regolarizzarsi con il personale di bordo prima della partenza del mezzo. Il bagaglio sarà contrassegnato da una fascetta verde fornita dal personale di servizio.

ACQUISTO BIGLIETTI A BORDO 

Il personale della PINTOUR , cortese e professionale, è sempre a disponibile a rispondere ad ogni tua esigenza di viaggio. Qualora per vari motivi non riuscissi ad effettuare preventivamente l’acquisto del titolo di viaggio è possibile rimediare, acquistando il biglietto direttamente a bordo rivolgendosi semplicemente al personale di servizio.
È bene ricordare però, che questa scelta potrebbe esporti al rischio di non trovare posti disponibili per integrale riempimento del mezzo

Il Cliente:

  • deve presentarsi presso la fermata autorizzata almeno 15 minuti prima dell’orario ufficiale previsto;
  • è ammesso a bordo nel limite dei posti disponibili.